Torino, 13 dicembre 2003
Inaugurazione ufficiale dell’A.I.P.AM.


Il giorno 13 dicembre 2003, in occasione della ricorrenza di Santa Lucia, protettrice della vista, presso l’Ospedale Oftalmico di Torino è stata ufficialmente inaugurata l’A.I.P.AM. La cerimonia è iniziata con la S. Messa, officiata da Monsignor Franco Peradotto, Rettore del Santuario della Consolata di Torino, che ha avuto parole di elogio e di sostegno per l’Associazione e ha incoraggiato i promotori per un’opera capillare di prevenzione. La celebrazione eucaristica ha visto la partecipazione attiva di ”non vedenti” che hanno dato un esempio di come, nonostante questa menomazione, siano animati da entusiasmo e caparbietà: hanno organizzato al meglio canti, musica e letture. Il merito va anche a Padre Antonio Gobbo, premuroso assistente spirituale presso l’Ospedale Oftalmico. La cerimonia è poi proseguita nell’Aula Magna della Clinica Oculistica di Torino (foto), dove il Direttore, Prof. Federico Grignolo, ha brevemente introdotto l’esposizione del Dott. D’Amelio, Primario della Divisione di Oftalmologia Infantile, il quale nel poco tempo disponibile ha illustrato i passaggi che hanno portato alla fondazione dell’A.I.P.AM. e i propositi di screening di massa su larga scala che, iniziando da Torino e poi dal Piemonte, ci si augura possano essere estesi a tutto il territorio nazionale. Alla cerimonia erano presenti in qualità di graditi ospiti il Dott. Mario Lombardo, Direttore Generale dell’ASL 1, il Direttore Sanitario Dott.ssa Elisabetta Sardi, il Dott. Antonio Postiglione Direttore del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport dell’Università di Torino ed altre personalità. I medici, i paramedici dell’Ospedale Oftalmico, hanno potuto presenziare compatibilmente col lavoro dei reparti. Parole di incoraggiamento e di elogio sono giunte da tutti i presenti. Speriamo sia di buon auspicio per il futuro dell’Associazione.

Giuliana Zambelli